martedì 3 maggio 2016

Done&Discovered | Aprile 2016

Il mese appena trascorso, in punti:

1 - Sono tornata a Firenze, dopo 10 anni, stavolta non da turista ma alla ricerca di un appartamento che mi ospitasse per i prossimi mesi di studio - sarò lì da metà maggio per un master - e si, l'ho trovato.

Foto di rito a Firenze: la cupola del Brunelleschi e il Ponte Vecchio, in una splendida giornata di sole

2 - In vista del mio imminente trasferimento di cui sopra, e della conseguente necessità di mettermi ai fornelli per sopravvivere, il moroso, fiducioso nelle mie abilità culinarie, ha ben pensato di regalarmi un libro di cucina vegetariana, e non uno qualunque ma "Il cucchiaio verde", che si autodefinisce la bibbia della cucina vegetariana. Non ho ancora provato nessuna delle ricette proposte, ma mi sono limitata a sfogliarlo e, devo dire, mi sembra ben fatto. Offre un mix di ben 700 ricette, da quelle più semplici (per intenderci, si parte con le bruschette) a quelle più elaborate, passando per alcune preparazioni base come quella del pane o della pizza, e inoltre ha una sezione introduttiva molto interessante riguardo la corretta alimentazione, le proprietà dei singoli alimenti, le "combinazioni" di cibi consigliate e sconsigliate. Tra l'altro ultimamente sono in fissa coi libri di cucina, l'altro giorno sono entrata in libreria ed è stato difficile resistere alla tentazione. Questo pecca di immagini, ahimè, quindi non è forse piacevolissimo da sfogliare come altri libri del genere, ma è ben organizzato e per iniziare ad avvicinarsi a questo mondo, non mi sembra niente male.

3 - Ho visto per la prima volta dal vivo il musical Notre Dame de Paris e, beh, c'è bisogno di parlarne? Forse no, è uno dei musical di maggiore successo in Italia e, davvero, è uno spettacolo incredibile. Il cast è eccezionale, le musiche sono fantastiche, scenografia e coreografie impeccabili...insomma, io l'avevo già visto in tv e ne ero rimasta estasiata, ma dal vivo l'emozione è mille volte amplificata. Wow!


4 - Caudalie, grazie al giveaway organizzato in collaborazione con MisStrawberryFields, mi ha gentilmente omaggiato del kit anti-macchie Vinoperfect, composto da siero illuminante, crema giorno con SPF 20 e crema notte, che costituiscono un trattamento curativo e soprattutto preventivo. Per valutarne l'efficacia, se ne consiglia un utilizzo costante per almeno 6 settimane. Io non sono mai stata abbastanza costante in queste cose, ma stavolta cercherò di mettermi d'impegno per darvene un'opinione. Anche perché si tratta di prodotti senza parabeni, paraffina e oli minerali, senza siliconi e senza derivati di origine animale. Tra l'altro, Caudalie non testa neanche sugli animali, ed è fortemente impegnata nel rispetto dell'ambiente, per cui spero davvero di potervi dare una recensione positiva perché stiamo senza dubbio parlando di un'azienda di qualità. Se per caso aveste già provato questi prodotti, sarei curiosa di sapere come vi siete trovate.


Nessun commento:

Posta un commento